Fuorisalone 2011: tutti cool con gli occhiali Glassing

da , il

    La città di Milano è in pieno fermento grazie a due eventi: il Salone del Mobile ed il Fuorisalone 2011, due kermesse considerate un punto fermo di chi di ama il settore dell’arredamento ed il design e adora conoscere ogni tendenza che questo settore propone ciclicamente. Sia il Salone del Mobile, giunto alla sua 50° edizione, che gli eventi collaterali, legati invece al Fuorisalone, sono partiti in sordina lo scorso 12 aprile facendo accorrere migliaia e migliaia di turisti da tutto il mondo che non perdono neanche un’edizione di questa fiera così importante a livello planetario.

    Per quanto riguarda il Fuorisalone esistono davvero decine di eventi sparsi per l’intera città, in particolare, nella Zona Tortona, da sempre considerata quasi il fulcro di questa manifestazione: basta semplicemente dare un’occhiata al flusso delle persone presenti durante questi giorni di manifestazione all’altezza della Stazione di Porta Genova.

    Tra le varie kermesse organizzate oggi ho scelto di presentavene una e, a questo punto, vi starete chiedendo: ma cosa avrà mai a che fare il Fuorisalone con il settore degli occhiali?

    Ebbene, almeno per quest’anno, una connessione esiste grazie all’evento chiamato BE_HOME che consiste nel seguire tutti i giorni, costantemente, la vita di alcuni performes, chiusi, si fa per dire, all’interno di una casa arredata con particolari prodotti di design appartenenti agli sponsor dell’iniziativa.

    Gli abitanti di questa casa, nel corso delle loro giornate, ed ecco il collegamento con il mondo dell’eyewear, indosseranno una delle tante montature targate Glassing facenti parte della collezione a tutto volume Music Skin, una linea di sunglasses eccezionale.

    Parliamo, nello specifico, di quattro modelli di occhiali da sole, Indie, Blues, Funky e Opera, i quali si contraddistinguono per la loro aria vintage e retrò e per il loro carisma davvero eccezionale.

    Non siete cuoriosi di spiare la quotidianità di questi ragazzi? Io, fossi in voi, un salto in Via Tortona lo farei!