Occhiali Nasa, innovazione per i presbiti

da , il

    nasa occhiali web 400x300

    Novità niente di meno che dalla Nasa per i presbiti. Un nuovo tipo di occhiale da vista, denominato Superfocus sarà in grado, grazie a una tecnologia del tutto particolare, di correggere i difetti della presbiopia in maniera del tutto particolare. La tecnologia, per ora in fase di prova con gli astronauti, potrebbe presto arrivare anche per gli occhiali da vista civili.

    Nello spazio ci sono oggetti che si trovano fino a 5 metri di distanza ed è essenziale per gli astronauti poter mettere a fuoco questi oggetti con facilità per eseguire le operazioni richieste della missione. E, data l’età media degli astronauti, che si aggira intorno ai 50 anni, la presbiopia è un difetto visivo molto comune tra gli abitanti delle stazioni spaziali. Per questo è nato Superfocus, la risposta della Nasa alla presbiopia spaziale.

    La tecnologia si basa su un paio di occhiali da vista con una doppia lente, una interna e una esterna, con all’interno un liquido trasparente che mette automaticamente a fuoco la visione secondo le proprie necessità. La focalizzazione delle immagine è regolata da un semplicissimo cursore che si trova sul ponte della montatura di questi particolari occhiali, per rendere l’operazione facile e intuitiva.

    Se prima la presbiopia degli astronauti era stata curata con normali lenti progressive o bifocali, questa nuova innovazione potrebbe portare significativi cambiamenti positivi. Si parla addirittura, se i test che sono in fase di attuazione ora, di una possibile commercializzazione della tecnologia nel prossimo anno. Una soluzione stellare a un problema terrestre!