Occhiali Ray Ban: i modelli più belli

da , il

    Oggi abbiamo deciso di aprire la giornata proponendo a tutti voi una carrellata di famosissimi modelli di sunglasses conosciuti in tutto il mondo grazie al loro stile ed al loro design di chiaro stampo anni ’80 il quale, da anni, fa completamente impazzire tutti noi e per questo non possiamo che ringraziare un famosissimo brand che, cercando di comprendere meglio i gusti del pubblico, ha voluto lanciare sul mercato alcuni modelli di occhiali da togliere il fiato!

    Ed è così che ci gettiamo a pieno nell’affascinante mondo Ray Ban un’azienda nata nella seconda metà degli anni ’30 la quale all’epoca si interessò alla progettazione di alcuni modelli di occhiali pensati ad hoc per gli aviatori. Fu così che nacque il notissimo modello aviator da allora amato da tutti che, con il tempo e con l’influenza delle varie tendenze moda, ha subito alcune trasformazioni anche se, bisogna ammetterlo, il modello base rimane sicuramente quello più apprezzato ed amato.

    Tutti noi facciamo riferimento al marchio Ray Ban non solo per i suoi fantastici aviator ma anche per un altro modello di occhiali che pare aver totalmente sconvolto gli anni ’80, a quale montatura mi riferisco? Beh, agli adoratissimi Wayfarer i quali, nati negli anni ’50, sembrano essere il modello di occhiali più venduto nella storia dell’occhialeria moderna.

    Il motivo di questo enorme successo è facilmente comprensibile in quanto venivano all’epoca considerati come un oggetto simbolo del cambiamento di quelle che erano le tendenze e gli stili di tutta la società di quel periodo.

    Ed è così che possiamo dividere la storia di questo marchio simbolicamente in due periodi:

      -Aviator time

    -Wayfarer time

    A questo proposito ho deciso di presentarvi una piccola carrellata di immagini riguardanti proprio questi due modelli. Come potrete constatare dalle montature iniziali, più rigorose e semplici, si è poi passati ad un leggero change soprattutto per quanto riguarda gli accostamenti cromatici. Basti guardare i Wayfarer base, proposti in tonalità monocolori che, successivamente, si sono trasformati dando spazio all’immaginazione con montature arricchite da fantasie che ricordano stampe di fumetti, bottoni e fiori dalle mille sfumature.

    Stessa cosa, come potete notare, è accaduta per il modello aviator che, dalla struttura base composta da una montatura metallica associata a lenti a goccia sfumate o specchiate, magari monocromatiche, si è lanciato in colori più decisi come il dorato, abbinato magari a stranissime lenti multicolor!

    Due modelli di sunglasses che, possiamo dire senza alcun timore, hanno fatto la storia dell’eyewear mondiale ed in questo non possiamo che fare i complimenti a Ray Ban.